Non si arresta la crisi della domanda dei mutui nel nostro paese. sebbene il calo della richiesta abbia registrato una lieve riduzione nel mese di agosto (-39%) rispetto al -44% di luglio, il dato relativo ai primi otto mesi dell’anno si attesta ad un significativo -44%

l’analisi dell’andamento della domanda dei mutui nei primi due quadrimestri dell’anno, mette in evidenzia come solo il 2012 abbia fatto registrare un calo così rilevante. nel 2011, infatti, il calo era stato del 10%, nel 2010 del 3%, mentre nel 2009 si registrò un aumento del 4%

Per quanto riguarda la durata dei muti, la distribuzione non registra sostanziali variazioni: le classi inferiori ai 20 anni risultano in aumento, mentre quelle oltre i 20 anni sono in calo. quella maggiormente richiesta dalle famiglie resta la classe compresa tra i 25 e i 30 anni

per quanto riguarda la distribuzione dell’importo, continua lo spostamento verso gli importi più bassi. le uniche fasce di domanda che aumentano sono infatti quelle fino ai 1000 euro

http://www.idealista.it?