nei  venditori  è ben radicata la certezza  che il conferire  contemporaneamente  un mandato a più soggetti, tutti  orientati al raggiungimento dello stesso scopo, accresce la probabilità di vendere il proprio bene. dina d’onofrio, presidente regionale f.i.m.a.a. molise, ci spiega perché un incarico in esclusiva sia invece la miglior forma di operare

è curioso osservare che, qualunque sia il modello organizzativo delle agenzie immobiliari, lo stile operativo e la zona geografica in cui lavorano, c’è un problema che accomuna tutti gli agenti: la difficoltà ad acquisire gli incarichi in esclusiva

L’incarico in esclusiva, di per sè, non è inadeguato o incompatibile con la cultura dominante, di contro, è la visione strategica con la quale si interpetra l’incarico in esclusiva ad essere sbagliata. nei  venditori è ben radicata la certezza che il conferire contemporaneamente un mandato a più soggetti , tutti  orientati al raggiungimento dello stesso scopo, accresce  la probabilità di vender il proprio bene

chiunque opera nel settore dell’intermediazione immobiliare sa perfettamente quanto questa certezza sia del tutto illusoria, ciò, però, non evita che sia ben radicata ed incida profondamente sui comportamenti

il mandato non in esclusiva è un rapporto in cui il cliente ha più diritti e meno doveri ; l’agenzia, da parte sua,  è svincolata dall’obbligo di prestazioni  che vadano oltre l’operatività commerciale. in esso il cliente non riconosce all’agenzia l’importanza della sua funzione, disconosce totalmente il valore aggiunto del suo servizio, le competenze tecnico-legali, nega la dignità professionale all’agente immobiliare,  considerandolo  alla stregua di chi  rincorre la possibilità di un guadagno del tutto occasionale

di contro dimentica totalmente che  l’agenzia, unico operatore per la vendita, nei termini della validità dell’incarico, ha la possibilità di investire massicciamente nella promozione pubblicitaria dell’immobile, con conseguenti vantaggi per lui, traducibili in maggiore rapidità dell’operazione e miglior realizzo economico

l’incarico di vendita in esclusiva deve quindi essere considerato come un contratto tra le parti che essenzializza l’acquisto del servizio di intermediazione

dina d’onofrio
presidente provinciale f.i.m.a.a. (federazione italiana mediatori agenti di affari) campobasso
presidente  regionale f.i.m.a.a  molise

 

http://www.idealista.it?