la casa rassicura

gli italiani sono preoccupati dalla congiuntura economica e dalla crisi del debito sovrano più dei propri vicini europei. a dirlo è uno studio condotto in 11 paesi dell’unione, dal quale emerge un altro dato clamoroso: imu o non imu, sempre più persone ritengono che l’investimento immobiliare sia il modo più sicuro per mettere al sicuro i propri risparmi

secondo lo studio di una storica compagnia di consulenze finanziarie, l’inglese schroders, che prende in esame i risparmiatori con un capitale di 60mila euro, nel 2011 alla domanda “cosa è meglio fare con i propri risparmi in questi anni di crisi” il 23% rispondeva “acquistare un immobile. al primo posto si piazzava invece la risposta “portare pazienza e mantenere in portafoglio gli investimenti effettuati in passato”, con il 30% delle preferenze

nel 2012 le cose stanno invece in modo diversi: il 36% pensa sia meglio acquistare un immobile e il 30% restare liquidi. secondo il responsabile per l’italia di schroders si tratta di una reazione che guarda più nel lungo periodo, in quanto, anche in seguito a un dissesto finanziario forte (prendiamo il caso estremo del crollo dell’euro) il mattone dà la fiducia di qualcosa di tangibile e che unisce un valore d’uso a quello di investimento o bene rifugio