l’euribor di marzo ha chiuso con un’impressionante discesa. l’indice più usato in italia per calcolare la rata del mutuo è passato infatti dallo 0,97, già di per sé basso, allo 0,78%. stiamo parlando di cifre che si avvicinano velocemente ai minimi storici e che faranno felici tutti coloro che hanno un mutuo a tasso variabile