Le nuove disposizioni decise dal governo  con la legge di stabilità aumentano tra le altre cose l’aliquota ridotta dell’iva dal 10 all’11%. tale aliquota si applica ad alcune spese, tra cui troviamo du capitoli importanti del settore edilizio e immobiliare. salvo disposizioni specifiche che potrebbe decidere il governo, dal primo gennaio 2013 sarà più caro ristrutturare un’immobile o acquistare un’abitazione nuova

ristrutturazioni

oltre alla detrazione 50% per le ristrutturazioni edilizie, un’ulteriore agevolazione è rappresentata dal regime di iva agevolata sugli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, purché realizzati su immobili a destinazione residenziale. per questa tipologia di lavori, infatti, l’applicazione dell’iva è ridotta al 10%, che dal primo gennaio 2013, salvo provvedimenti specifici, passerà all’11%

acquisto di un’abitazione nuova (non prima casa)

attualmente si paga:
– aliquota ridotta al 4% se si tratta di abitazione principale (“prima casa”)
– al 10% se non si tratta di abitazione principale. dal primo gennaio 2013 si pagherà l’11%

l’iva si paga solo quando si compra la casa dall’impresa che l’ha costruita (o integralmente ristrutturata) entro 5 anni dalla fine dei lavori. non è il caso dunque di una compravendita tra privati, nel cui caso si paga l’imposta castastale e di registro.

http://www.idealista.it?