Il 3 febbraio prende il via un’importante novità per l’affitto: la registrazione telematica dei contratti di locazione. con la nuova modalità sarà possibile sbrigare tutte le pratiche, compreso il pagamento delle imposte, attraverso il modulo rli

il modello 69, che si è utilizzato per le comunicazioni relative alle locazioni sarà sostituito dal nuovo modello rli. ma fino al 31 marzo i due modelli conviviranno per rendere meno traumatico il passaggio per i contribuenti. oltre il termine il vecchio modello andrà definitivamente in pensione

il modello rli è disponibile sul sito dell’agenzia dell’entare ed esso dovrà essere allegato anche il contratto d’affitto (in formato tif, tiff e pdf/a). esso sostituisce il vecchio modello 69 nei seguenti casi

1) richieste di registrazione riguardanti contratti di locazione di immobili
2) cessioni e risoluzioni, nonché proroghe dei contratti di affitto di immobili
3) comunicazione di avvenuta variazione dei dati catastali
4) richiesta di esercitare il regime della cedolare secca o di revocarlo
5) denunce per quanto riguarda i contratti di affitto non registrati o, seppur registrati, con un contratto di affitto più alto di quello dichiarato

il nuovo modello è composto da:
– quadro a “dati generali”– che contiene tutti i dati utili alla registrazione del contratto (tipologia, data di stipula e la durata della locazione), la sezione dedicata agli adempimenti successivi (proroga, cessione e risoluzione), i dati del richiedente, la registrazione e la sezione dedicata alla presentazione in via telematica
– quadro b “soggetti”, per i dati dei locatori e dei conduttori
– quadro c “dati degli immobili”, dati degli immobili principali e delle relative pertinenze
– quadro d “locazione ad uso abitativo e opzione/revoca cedolare secca“, per tutte le informazione relative alla cedolare secca”

software contratti di locazione
a partire dal tre febbraio sul sito dell’agenzia delle entrate sarà disponibile anche il software “contratti di locazione e affitto di immobili (rli). inoltre sarà disponibile anche la versione web del prodotto in modo da poter accedere alle procedure senza dover installare il software

in alternativa, fino al 31 marzo, sarà possibile utilizzare gli altri prodotti software per la registrazione dei contratti di locazione e comunicazione degli adempimenti successivi (contratti di locazione, iris e siria).