Quella sull’imu è davvero la telenovela del 2012. il governo monti potrebbe infatti rivederne il funzionamento prima della fatidica data del 17 dicembre, quando gli italiani saranno chiamati a pagare l’ultima rata, la più salata. fonti governative hanno infatti annunciato un prossimo intervento. l’ipotesi più forte, e che riceverebbe il maggiore appoggio da parte degli italiani, è una modulazione dell’imposta in base ai redditi

la proposta dei comuni

i comuni, che si trovano nella difficile situazione di dover aumentare le aliquote perché una buona parte dell’imu va allo stato, chiedono che il ricavato resti interamente nelle loro casse. questa proposta è stata però bocciata, perché il decreto salva italia fonda buona parte della propria strategia nell’imposta sulla casa

la possibile riforma

il sottosegretario all’economia vieri ceriani non ha però chiuso le porte alle novità. ha infatti annunciato che i tecnici stanno studiando di far confluire parte del ricavato nel fondo di riequilibrio. si tratta di un fondo destinato a ridurre le differenza tra i comuni, la cui capacità di ottenere degli introiti è fortemente diversa in base alla loro situazione territoriale

imu in base al reddito e al patrimonio

ma la vera novità è un’altra. nella delega fiscale approvata dal governo si dice che la revisione del catasto dovrà garantire l’invarianza del gettito delle singole imposte il cui presupposto e la base imponibile sono influenziate da stime di valori patrimoniali e rendite prevedendo la modifica di aliquote, deduzioni e soprattutto, per quanto concerne l’imu tenendo conto “delle condizioni socioeconomiche e dell’ampiezza e composizione del nucleo familiare, così come riflesse nell’isee”

in pratica si tratta di un principio, almeno formale, di una prossima revisione dell’imu in base alla situazione della ricchezza familiare, determinata però non solo dal reddito, visto l’alto di evasione fiscale in italia, ma anche dal patrimonio

sebbene sia poco probabile che tali modifiche possano variare il calcolo dell’ultima rata dell’imu del 2012, non è da escludere che a partire dal 2013 le cose cambino.

http://www.idealista.it?