NOVITA’ FISCALI. CAMBIANO I CRITERI DI DEFINIZIONE DELLA PRIMA CASA

//NOVITA’ FISCALI. CAMBIANO I CRITERI DI DEFINIZIONE DELLA PRIMA CASA

NOVITA’ FISCALI. CAMBIANO I CRITERI DI DEFINIZIONE DELLA PRIMA CASA

La definizione di prima casa ha sempre lasciato aperte delle situazioni di dubbio, ma anche di abuso da parte di molte famiglie. con le novità del decreto legge fiscale, all’esame della commissione finanze della camera, cambiano i criteri per gli sgravi relativi alla prima abitazione

questa la novità: l’aliquota agevolata e la detrazione si applica per l’immobile dove abita tutto il nucleo familiare e comunque sarà possibile solo un’agevolazione a famiglia

le  detrazioni valgono solo per la prima casa e sono pari a 200 euro più 50 euro per ogni figlio a carico fino ai 26 anni (al massimo, in totale, 600 euro). per ottenere gli sgravi e limitare così gli abusi, queste agevolazioni si conteranno una volta sola per ciascuna famiglia, anche se i singoli componenti hanno stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi dello stesso comune

coniugi conviventi che posseggono due case e dichiarano residenze separate potranno applicare le detrazioni (ma anche l’aliquota agevolata, più bassa) alla sola abitazione in cui hanno dimora abituale. a pagare la nuova imposta sulla casa sarà chi ci abita perché gli è stata assegnata, a prescindere dal fatto che ne sia proprietario

nel caso di separazione o divorzio pagherà l’imu chi resta nella casa, chi ha dunque un diritto di abitazione anche se non necessariamente ne è proprietario.

By | 2016-10-21T13:01:01+00:00 aprile 18th, 2012|Blog|Commenti disabilitati su NOVITA’ FISCALI. CAMBIANO I CRITERI DI DEFINIZIONE DELLA PRIMA CASA

About the Author: